La proposta pedagogica Joyschool alle scuole e agli educatori

Il Progetto Pedagogico Joyschool – Per una Scuola della Gioia propone alle scuole e agli educatori di:

  • suscitare la motivazione, affinché il bambino sia attore del processo formativo e non semplice spettatore o uditore.
  • valorizzare le diverse intelligenze di ogni alunno: intelligenza linguistica, logico-matematica, spaziale, corporea, musicale, interpersonale, naturalistica, intrapersonale, esistenziale (teoria delle intelligenze multiple di Gardner).
  • valorizzare la sfera emotiva, perché s’impara  attraverso le emozioni (teoria dell’intelligenza emotiva di Goleman).
  • educare all’autonomia e alla libertà responsabile promuovendo la partecipazione attiva e la condivisione delle regole, dei diritti e dei doveri.
  • educare al rispetto, alla non-violenza e alla solidarietà, vivendo questi valori ogni giorno a scuola e in famiglia.
  • fornire le chiavi per “imparare ad imparare”, insegnando agli alunni a camminare da soli per le strade del mondo.
  • garantire ai bambini  il contatto con la natura,  ripristinando ritmi e tempi più umani, e restituendo all’infanzia la libertà di giocare, correre, saltare, esplorare, osservare.
  • assecondare e accrescere l’innato piacere per la conoscenza che troppo spesso si rischia di spegnere.